Risultati


Anche quest’anno, il responso che arriva direttamente dalle graduatorie delle facoltà per cui gli allievi del Metodo Cordua hanno fatto il test d’ingresso, è stato estremamente positivo.
Un dato su tutti: l’80,4% dei nostri studenti ha superato l’esame d’ammissione per cui si era preparato seguendo uno dei nostri percorsi.

Più nel dettaglio: gli studenti che si sono preparati per i test d’ingresso afferenti all’area medico-sanitaria, sia in lingua italiana sia in lingua inglese, hanno ottenuto una percentuale di successo del 95%.

Il Metodo Cordua privilegia la qualità della preparazione alla quantità degli studenti: per questo ci piace parlare della percentuale di successo dei nostri allievi, invece che del numero di allievi che si è preparato con noi.

  • Ammessi
  • Non Ammessi
  • Ammessi con gli scorrimenti

Testimonianze

Il Metodo Cordua ha abbattuto le mie insicurezze e fortificato le sicurezze, in previsione del grande confronto con i test […].
In una scala da 0 a 10, gli strumenti che mi sono stati dati hanno influito, sotto l’aspetto tecnico, 10. Facilitazioni, schemi, studio minuzioso e anatomico della logica verbale e matematica sono stati essenziali. L’aspetto motivazionale è stato ben curato e necessario per il mio atteggiamento in vista del test.
Il Metodo Cordua è stato costruttivo e perfetto da integrare nella vita di una studentessa di liceo grazie all’organizzazione e alla disponibilità di tutto lo staff!
Mari Cilona


Il punto forte del Metodo credo sia la possibilità di svolgere le simulazioni ogni giorno, in modo da poter riconoscere autonomamente le nostre carenze ed i nostri punti deboli su cui insistere con tenacia per migliorare.
Francesca Napoli


Carissimo Dott. Cordua, complimentissimi! Lei ha fatto un vero capolavoro con Marco. Lo ha reso fiducioso in se stesso, capace di grandissima concentrazione, determinatissimo, gli ha insegnato un metodo di studio. Lo ha reso una macchina da guerra! Non sappiamo come ringraziarLa, Le siamo infinitamente riconoscenti. Con stima,
Laura Zuffada e Marcello Anatràgenitori di Marco Anatrà, primo classificato nella graduatoria di Medicina dell’Università di Genova, settembre 2015


Per quanto riguarda i brani Cambridge è stato illuminante avere delle “regoline” da utilizzare. Lo stesso vale per la logica matematica, perché anche se è più vasta è possibile sempre inquadrare delle tipologie. La fortuna è che tutto questo lo fate solo voi!
Da 1 a 10, sinceramente, do al vostro lavoro 10. Accompagnato però da tantissimo esercizio da parte dei ragazzi! Per quanto riguarda l’aspetto motivazionale, è importantissimo perché è difficile trovare persone che sappiano accompagnare noi ragazzi in questo percorso in maniera adeguata. Voi invece trovare le parole giuste al momento giusto aiutandoci a trovare a trovare quella spinta che serve per andare avanti.
Anna Capocasale


Con i vostri insegnamenti e con il Metodo eravamo già un passo avanti a tanti altri, grazie alle innumerevoli simulazioni e alle immediate spiegazioni per ogni quesito!
Inoltre, con le lezioni online potevamo confrontarci tutti senza aver paura di chiedere altri chiarimenti (qualora ce ne fosse bisogno!!!). Voto 10.
Ciò che è stato fondamentale, di estrema importanza, è l’aspetto motivazionale. Voto 10!
Ci avete insegnato come gestire le emozioni, l’ansia, ma soprattutto ci avete insegnato a non aver paura della paura stessa! Anzi, proprio questa doveva essere trasformata in forza, in carburante per non mollare! Ci avete sempre supportati e incoraggiati, siete stati sempre con noi e anche quando noi non ci credevamo più, voi ci credevate per noi! Siete stati la nostra carta vincente!!
Claudia Laface


È solo grazie al Metodo Cordua se ho potenziato la logica, in particolare quella Cambridge con la quale non avevo molta dimestichezza… grazie a voi sono riuscito ad acquisire una certa velocità nel risolvere i quesiti, ho imparato ad affrontare con facilità le varie tipologie di quesito e, cosa ancora più importante, ho avuto la possibilità di allenarmi con frequenza… senza di voi superare il test sarebbe stato arduo… grazie di tutto
Biagio Sancetta