UN 2016 STRAORDINARIO. ECCO IL VIDEO DELL’ ANNO


12705472_952726058143831_7690616645095324843_nBabbo Natale è arrivato con qualche giorno di anticipo e a tutti i ragazzi che hanno concluso il loro percorso in Cordua Formazione con l’ammissione alla Facoltà di Medicina ha portato il tanto atteso Video dell’Anno 2016.

Immagini ricche di emozioni. Ragazzi che si raccontano e che lasciano una traccia indelebile del loro percorso e caricano i loro compagni che affronteranno il prossimo anno le stesse sfide.

Un annata straordinaria e di successo che si chiude ed una nuova che comincia con premesse molto positive.

Francesco Cordua ha espresso la sua emozione nel momento in cui il video è stato pubblicato:

<<In una sintesi di 13 minuti si raccoglie il lavoro di un anno intero. Tante sono le storie che si sono intrecciate che hanno raccontato di risultati unici che hanno fatto tanto rumore e che lasceranno un’eco notevole.

Salutiamo questo 2016 straordinario. Un anno dove le difficoltà e le insidie sono state davvero tante. Quello in cui i ragazzi e tutto lo staff sono stati bravi è stato trasformare tutte queste in opportunità e obiettivi da raggiungere.

Ringrazio tutti coloro i quali hanno avuto fiducia nel nostro metodo e nel nostro modo di metterci in gioco e chi ha anteposto della sfiducia iniziale al nostro progetto. I dubbi e le perplessità hanno permesso a me e a tutta la squadra di crescere e maturare. A volte per capire come arrivare al traguardo è necessario sbagliare, cadere e rialzarsi.

Il mio Grazie va anche quindi a tutti i ragazzi che non sono riusciti a essere presenti in questo video e che hanno deciso di riprovarci. La vera sfida inizia nel momento in cui si fallisce. Sono sicuro che con coraggio e determinazione riusciranno a raggiungere il loro sogno>>.

Buon Natale e Buon Anno a tutti e buona visione del video.

DAL SAN RAFFAELE ECCO LE DATE DEL PROSSIMO OPEN DAY


unisrAl Università Vita – Salute San Raffaele di Milano è tempo di Open Day. Le giornate dedicate all’orientamento dei servizi per gli studenti si svolgerà, come prima data disponibile per l’anno 2017, il prossimo 14 febbraio.

Un’ occasione molto importante per i ragazzi per conoscere le strutture dell’ Ateneo milanese e per avere modo di familiarizzare con l’offerta didattica proposta da uno dei complessi universitari privati più importanti d’Italia e di Europa.

Sino all’inizio delle presentazioni delle Facoltà, i partecipanti avranno modo di visitare l’Ateneo e richiedere informazioni presso i diversi stand (segreterie didattiche, diritto allo studio, relazioni internazionali, residenze universitarie) presso il piano -1 del Ciborio – palazzo Dibit 2 San Raffaele

Ecco il programma di presentazione della Facoltà di Medicina e Chirurgia con gli orari di presentazione di tutti i corsi di laurea:

Ore 14.00

CdL Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria

CdL in Biotecnologie Mediche e Farmaceutiche,

a seguire

CdL Magistrale in Biotecnologie Mediche Molecolari e Cellulari

CdL in Fisioterapia

Ore 14.30

CdL Magistrale in Medicina e Chirurgia

CdL in Igiene Dentale

Ore 15.00

CdL in Infermieristica

Ore 15.45

International MD Program

I studenti e tutti coloro che avranno il piacere di partecipare all’evento avranno la possibilità di assistere, oltre che alla presentazione di tutte le Facoltà, a tutte le presentazioni comprese quelle in contemporanea.

E’ richiesta, per motivi logistici e per poter organizzare l’evento in maniera idonea, l’iscrizione da parte di coloro i quali sono intenzionati a partecipare.

Cliccando qui è possibile accedere al form utile alla registrazione degli studenti che intendo essere presenti.

Una grandissima opportunità per conoscere, oltre che la struttura, i Corsi di Laurea e le Facoltà, per familiarizzare con le centinaia di ragazzi e ragazze che da tutta Italia hanno intenzione di frequentare l’ Università Vita – Salute San Raffaele e per poter condividere esperienze e attese per l’inizio del nuovo Anno Accademico.

PREPARAZIONE SCOLASTICA, SERVE UN CAMBIO DI PASSO…


PREPARAZIONE SCOLASTICA

La preparazione scolastica degli studenti italiani nelle materie scientifiche non è adeguata. Il dato del rapporto “Pisa 2015” dell’ Ocse, riportato in un articolo de “Il Sole 24 Ore” dello scorso 11 dicembre, mette in luce come la preparazione dei ragazzi quindicenni italiani sia ampiamente sotto la media degli standard europei.

Gli esperti del settore notano come stia diventando sempre più necessaria una riformulazione totale dell’insegnamento scolastico, che si fondi in modo particolare su un corretto utilizzo delle risorse e dia maggior spazio alle materie scientifiche.

L’obiettivo finale è quello molto ambizioso di creare, attraverso un nuovo metodo formativo/ educativo, cittadini del domani che siano in grado di essere competitivi con quelli degli altri paesi europei.

Il rapporto “Pisa 2015” sottolinea problematiche che storicamente si ripetono nel nostro paese. La criticità maggiore è nel Mezzogiorno dove il livello medio è molto più basso rispetto alle regioni del Nord.

Ripensare la scuola in maniera omogenea su tutto il territorio nazionale sembra una condizione fondamentale per superare i limiti strutturali e culturali che attanagliano il nostro paese.

Oltre a questo, numerosi studiosi pensano che la scuola di oggi sia un contenitore di informazioni che gli studenti non interconnettono tra loro. La mancanza di una programmazione trasversale tra le materie fa si che i ragazzi recepiscano informazioni che non sono in grado di far generare in loro “buone domande che portino a risposte corrette”.

È necessario quindi rivedere il ruolo dell’insegnante nella preparazione scolastica degli studenti, non più come mero somministratore di nozioni, ma come educatore e mentore che tiri fuori loro il meglio delle loro competenze e delle loro qualità rendendoli consapevoli dei propri punti di forza e dei propri limiti.

Cambiare, evolversi e mettersi al passo con gli standard europei sta diventando sempre più decisivo affinché i ragazzi possano affrontare l’università con la giusta preparazione scolastica.