Test di Medicina 2016, i commenti sulla prova


Test on athletic running track. Conceptual sports image.

Martedì 6 settembre si è tenuto il tanto atteso test di ammissione a Medicina 2016, tra conferme e sorprese. Come già anticipato dal bando, il test di Medicina di quest’anno non è stato steso dal Cambridge Assessment, l’ente che ha preparato le prove ufficiali 2013, 2014 e 2015. Ne è quindi risultata una prova con domande più orientate a verificare le conoscenze nozionistiche dei candidati che le abilità di ragionamento e comprensione del testo.

La sorpresa per molti è stata il livello di complessità decisamente inferiore rispetto ai tre anni scorsi. La conseguenza di ciò è l’incognita sui punteggi minimi che serviranno per piazzarsi in posizioni utili nella graduatoria nazionale. Il 2016 è in effetti il primo anno nel quale il test di Medicina non elaborato da Cambridge incontra il sistema della graduatoria nazionale. Questi due fattori si incroceranno e determineranno i punteggi minimi.

“Niente Cambridge, niente pensiero critico, niente brani e molto nozionismo. Sicuramente la differenza con gli anni scorsi è evidente, e lo sarà anche nei punteggi minimi. Resta fermo che entreranno i 9200 più preparati. – commenta Francesco Cordua – Quindi a chi si è allenato per mesi su prove decisamente più impegnative, diciamo che ha fatto la cosa migliore che potesse fare. Solo allenandosi a un livello 10 si percepisce la semplicità quando si passa a un livello 2”.

In attesa della pubblicazione della graduatoria, il team del Metodo Cordua ha commentato quesito per quesito il test di Medicina 2016.

Ecco i video:

LOGICA e CULTURA
https://www.youtube.com/watch?v=t1bYaZVNMEU

BIOLOGIA
https://www.youtube.com/watch?v=dFjmx85str4

CHIMICA
https://www.youtube.com/watch?v=Atyu-i_bzrY

FISICA e MATEMATICA
https://www.youtube.com/watch?v=L_J1ZtN4_bg

Il prossimo passo è attendere la pubblicazione dei risultati e segnarsi queste date:
20 settembre, sul sito del Miur Accesso Programmato usciranno i risultati in forma anonima, quindi non sarà possibile capire qual è il proprio punteggio se non ricordandosi il codice etichetta del modulo risposte
29 settembre, ogni candidato consulterà il proprio punteggio, il modulo risposte e il modulo anagrafica nell’area riservata di Universitaly
4 ottobre, sarà pubblicata la graduatoria nazionale nominativa con scritto se il candidato è assegnato alla sua prima scelta, deve rimanere in attesa di scorrimento o è prenotato in una delle scelte successiva alla prima.